Vai ai contenuti

Menu principale:

Loreto > Da vedere
  • La piazza del Santuario, dominata dalla maestosa facciata della Basilica, è delineata dal Palazzo Apostolico e dal Palazzo Illirico.
  • Il Palazzo Apostolico, a sua volta, è caratterizzato da un loggiato di impronta bramantesca arricchito dalla genialità del Vanvitelli. il Palazzo si presenta a forma di "L" in quanto mancante del braccio meridionale, mai realizazto per una serie di concause, al posto dell'elemento mancante si erge il Palazzo Illirico, antica sede del convento dei padri gesuiti ed oggi sede di una casa di accoglienza per malati usata in particolar modo dai treni bianchi dell'UNITALSI.
  • Esternamente il Palazzo Apostolico si erge a mo' di fortezza, unico fregio la porta di accesso sulla piazza che fu scolpita da Raniero Nerucci, quale decoro alla facciata della Basilica e collocata dopo il 1580 al suo attuale posto.

  • La piazza è abbellita dalla presenza di una fontana tipicamente barocca in contrasto di colori tra il rosso del marmo di Verona e bianco del marmo di Carrara. Essa è stata realizzata su progetto di Carlo Maderno e Giovanni Fontana (1604-14), la vasca è arricchita da sculture in bronzo raffiguranti elementi marini, come tritoni e delfini, ed è sormontata da un dragone.  Tutte queste opere sono state realizzate dai fratelli Giacometti.
  • La facciata innalzata su progetto di Giovanni Boccalini nel 1571, fu portata a termine nel 1587 da Lattanzio Ventura. Le tre porte bronzee della facciata, volute dal Card. A.M. Gallo in occasione del Giubileo del 1600,  rappresentano scene del Vecchio Testamento. Quella di sinistra fu prodotta da Tiburzio Vergelli nel 1596; la centrale è opera di Antonio Lombardo (1610); e quella di destra è di Antonio Calcagni (1600). La statua bronzea della Vergine con il Bambino fu realizzata da Girolamo Lombardo nel 1583
  • Sul lato sinistro del sagrato è stata posta la Statua di Sisto V, opera del 1587 plasmata da Antonio Calcagni in collaborazione con Tiburzio Vergelli.
  • Altro elemento ciclopico che interessa la piazza della Madonna è il Campanile, alto 67 metri circa. Fu realizzato da Luigi Vanvitelli tra il 1770 e il 1775. Il Concerto delle nove campane collocate all'interno dellle celle campanarie è dominato dalla voce della gigantesca "Loreta"  opera di Bernardino da Rimini (1515) dal diametro di 184 cm. e dal pesa 73 quintali.
  • La Cupola della Basilica è la  terza cupola in Italia per grandezza ed è stata voltata da Giuliano da Sangallo il 23 maggio 1500.
Corso Traiano Boccalini, 67 - 60025 Loreto Tel. 071 977748
Torna ai contenuti | Torna al menu